• Home
  • Blog
  • Blog
  • Peperoncini piccanti ripieni, come farli in casa
Peperoncini piccanti ripieni nel piatto

Peperoncini piccanti ripieni, come farli in casa

Bentornati in questa sezione ricette. Oggi vorrei parlarvi di un prodotto molto buono e molto italiano. A dire il vero è un contorno presente sul nostro shop online, a questo link Peperoncini Piccanti Ripieni. Il bello è che mi piace e mi diverte da morire mostrarvi come vengono realizzati in casa. Chiaramente chi non ha tempo e voglia può acquistarli direttamente 😉

Vi assicuro che quelli presenti sullo shop sono quasi come quelli realizzati in maniera casalinga. Questo perché scelgo sempre aziende che lavorano in maniera estremamente artigianale.

Vi suggerisco questa ricetta, creata da uno chef che seguo Luca Pappagallo. A questo link troverete la video ricetta di youtube Peperoncini ripieni ultra piccanti. E’ una ricetta facile e veloce. Per comodità ve la descrivo così non vi sfuggirà nessun dettaglio.

Ingredienti per i peperoncini

  • 20 peperoncini rossi tondi;
  • 250 g di aceto di vino bianco;
  • 250 g d’acqua;
  • 2 foglie d’alloro;
  • 1 cucchiaino di pepe nero in grani;
  • 5 g di sale grosso.

Ingredienti per la farcitura

Procedimento per i peperoncini

Pulire per bene i peperoncini, tagliando il gambo e scavando all’interno al fine di eliminare i semi ed i filamenti. Come suggerisce Luca è necessario utilizzare i guanti perché i peperoncini sono davvero piccanti.

Nel frattempo mettete un litro di acqua ed un litro di aceto bianco in una pentola e portate a bollore. Aggiungete anche un cucchiaino di pepe in grani, le foglie di alloro ed il sale. Una volta raggiunto il bollore calate i peperoncini e lasciate bollire per massimo due minuti.

Scolate su un panno asciutto capovolgendoli tutti, al fine di lasciar uscire tutto il liquido. E’ importante che i peperoncini asciughino bene. In questo modo sarà garantita un’ottima conservazione nel tempo. Lasciate comunque asciugare per una notte intera.

Procedimento per la farcitura

Una volta asciutti potete preparare la farcitura. Quindi tagliate i pomodori secchi e successivamente trasferiteli in un tritatutto. Aggiungete il tonno, un cucchiaio di capperi e le olive nere. A dire il vero io metto anche qualche acciuga, per dare un tono in più. A questo punto frullate il tutto e la farcitura sarà pronta.

Adesso tagliate del peperoncino piccante fresco, avendo cura di eliminare i semi ed i filamenti. Tagliateli a mano a filetti ed aggiungeteli alla farcitura. Riempite, quindi, tutti i peperoncini tondi.

A questo punto potete trasferirli nei vasetti di vetro, precedentemente sterilizzati. Tagliate l’aglio a fette sottili e mettetene un po’ nella base di ogni vasetto. Tagliate anche l’habanero ed inseritelo nei vasetti tagliato a fette grossolane. Se volete una piccantezza estrema, lasciate l’habanero con tutti i semi.

Adesso inserite i peperoncini ripieni nel vasetto avendo cura di non riempire completamente il barattolo. Dovrà sempre rimanere spazio a sufficienza per coprire con l’olio. Una volta completo, lasciate riposare per alcune ore, prima di chiudere i barattoli. Questo servirà ad eliminare l’aria. Per ovviare a questa problematica può essere utile aggiungere l’olio man mano che mettete i peperoncini nel vasetto di vetro. In tal modo l’aria non rimarrà intrappolata. In questa fase mi piace aggiungere ancora del pepe in grani, in quanto fa scena e comunque rilascia il suo sapore.

Conservazione

Una volta chiusi i barattoli, è consigliabile sterilizzare. Quindi mettete i vasetti pronti una pentola con acqua e portare ad ebollizione. Potete anche mettere un panno piuttosto spesso per proteggere meglio il vetro. Lasciar bollire per una decina di minuti e spegnere il fuoco. Lasciate raffreddare completamente e togliete i barattoli dall’acqua. A questo punto sono pronti per essere conservati in dispensa.

E’ consigliabile non consumarli subito, in quanto devono avere il tempo di maturare. Quindi lasciate riposare per almeno due settimane. Non è consigliabile neanche tenerli troppo tempo, in quanto avete utilizzato del peperoncino fresco. Ultimo consiglio è quello di non buttare l’olio che rimarrà nel barattolo una volta consumati tutti i peperoncini. Sarà utile riutilizzarlo per un primo piatto “arrabbiato”.

Buon appetito e soprattutto buon divertimento!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scritto da
Lina Petraglione
Nativa dell’Italia meridionale, Lina vive a Cercemaggiore a circa mille metri di altezza sul livello del mare. Ama passeggiare nella natura che circonda la sua abitazione ed il pastificio di famiglia. Da sempre appassionata di cibo di qualità e di erbe spontanee, che lontano dal lavoro ama raccogliere nelle campagne incontaminate del suo paese.

Tag


Articoli dal blog


Condividi:

Mi piace:

Sei importante per noi

Per essere più efficienti nello svolgimento delle attività di customer care, ti preghiamo di consultare la nostra Guida o contattarci attraverso la mail info@spighemolisane.com
oppure chiama il +39 329 612 0907

Shopping sicuro

I tuoi pagamenti online sono protetti

metodi di pagamento accettati
metodi di pagamento accettati

Costi di spedizione

ITALIA: spedizione GRATIS per ordini da 30€
oppure 7€
EUROPA: spedizione GRATIS per ordini da 150€ oppure 35€


Logo Spighe Molisane

Piemme Food Srl
C.da San Vito, 18 Cercemagiore, Italia
Capitale sociale: €500,00 i.v.
CF/P.IVA: IT01721800702
Camera di Commercio di Campobasso REA CB-130860

Carrello della spesa
There are no products in the cart!